Pensieri a caso di un’Au Pair

Scrissi questo articolo molto tempo fa, quando ero ancora un’au pair, lo avevo pubblicato solo in inglese, ma non ebbi ma il tempo di tradurlo. Oggi mi sono finalmente dedicata alla traduzione:

Recentemente ho avuto l’impressione che il mio report mensile non sia sufficiente a spiegare i sentimenti che prova un’au pair. Molte persone continuano a chiedermi se è difficile trovare amici, di quanto tempo ho avuto bisogno per adattarmi alla nuova vita, ecc.
Da quando sono arrivata qua ho provato non solo molte cose nuove, ma anche emozioni. Sia positive che negative. tumblr_lbotzpZ8Ec1qdsyuro1_500_thumb
Se vuoi essere un au’pair devi essere pronto a dare il meglio di te, a superare i tuoi limiti.
E questo è quello che ho fatto e sto facendo! Se qualcuno mi avesse mai detto che avrei fatto tutte queste cose, lo avrei guardato e gli avrei detto: “Ma stai bene? Questo non succederà mai! “ Continua a leggere

La verità dietro la vita di un espatriato

Da quando mi sono trasferita negli Stati Uniti ho sentito molte persone dirmi quanto erano gelose, che desideravano avessero avuto la stessa opportunità perché il mondo è stupendo e come ero riuscita a farlo.
Beh credo che la parola perfetta sia sacrificio. Viaggiare e/o vivere all’estero per un lungo periodo di tempo non è così facile come si pensa.
Devi essere pronto a farlo. È molto difficile e non è solo la mia opinione. Ogni volta che parlo con un amico che sta vivendo lo stesso tipo di esperienza, siamo sempre d’accordo sulle stesse cose.expat-state-of-mind

Di seguito 6 sentimenti comuni: Continua a leggere