Com’è finita?

Se vi siete mai chiesti come sia finita la mia avventura come au pair, oggi sono qui a raccontarvi tutto.

Se stavate seguendo il mio blog, probabilmente sapete già che non ho più postato nulla da dopo il mio 11mo mese.
Nel mio secondo anno molte cose sono cambiate, ho iniziato a lavorare più ore e ho viaggiato come mai prima d’ora. I fine settimana erano sempre pieni, se non viaggiavo, uscivo con i miei amici o passavo del tempo con la mia host family. Questo mi ha portato ad abbandonare il mio blog.

Durante il mio secondo anno ho conosciuto molte persone nuove, americani, ma anche au pair. Continua a leggere

Nono Mese: Essere occupati è una buona cosa

Questo mese sono stata molto impegnata con il college, ho avuto due test, e con il GED, l’insegnante continuava a chiedermi sempre più cose da fare. Ma cosa ancora più importante, questo mese ha dimostrato che sto costruendo delle ottime amicizie.
Ho anche iniziato a correre. Spero di poter tornare come ero in Italia al più presto.1422528_962798110406729_7750041429330884108_n

UMORE
Sono molto contenta che ho sempre avuto qualcosa da fare, perché non è stato un mese particolarmente felice. Voglio dire, non è stato malaccio, ma sia io che tutti i miei amici eravamo un po’ depressi, tutti per motivi diversi, e questo ha influenzato l’umore di questo mese. Continua a leggere

Buon Natale

Poichè oggi è Natale e non ho di molto da fare, ho deciso di raccontarvi come ho trascorso il Natale con la mia host family qua in America!

Partiamo dalla vigilia.
Siamo andati a casa della mamma del mio host dad per cena e c’era tutta la famiglia. Ognuno ha portato qualcosa da mangiare, ma come avevo già spiegato per il Ringraziamento, non hanno grandi pasti in cui tutti sono seduti assieme intorno al tavolo, la maggior parte del tempo rimangono in piedi e mangiano super veloci. Anche questa volta c’era questa specie di buffet, con un sacco di patatine, alcune verdure e un sacco di salse per pucciarci tutto, poi c’erano due insalate (una fatta dalla mia host mom, ovviamente), chicken fingers e l’unico primo piatto era mac and cheese, fatto dal papà della mia host mom. Continua a leggere

Sesto Mese: Il tempo sta volando

Questo mese mi sono resa conto metà del mio tempo qui è già passato. Questo pensiero mi spaventa, perché ho ancora tante cose da fare, e spero di rimanere un altro anno, perché so che non ho ancora finito qua!

UMORE
Questo mese è stato un mix di momenti belli e tristi.
Il Ringraziamento e il black friday sono stati molto interessanti, ma quando la mia amica Julia è dovuta andarsene sono stata davvero triste, e inoltre la mia amica C. mi ha detto che la sua famiglia non è intenzionata ad avere un’altra au pair dopo di lei, e anche la famiglia di AM non può avere un’altra ragazza perché la sua host mom ha perso il lavoro … Continua a leggere

Quinto Mese: Let’s Party!

UMORE
qualche giorno è stato un po’ noioso, ma tutto il resto è andato alla perfezione!

HOST FAMILY
Con i miei bambini, va sempre tutto alla normalità, piano piano cerco di insegnarli le cose giuste da fare quotidianamente e ogni tanto affrontiamo qualche argomento costruttivo. In particolare questo mese abbiamo avuto molte discussioni circa la morte e le persone malformate….1253161768777_f
Con i miei host parents va tutto benissimo, mi sono dimenticata di raccontarvi una cosa che vorrei condividere con voi. Continua a leggere

Il Salario dell’au pair: consigli su come gestirlo e passare un anno senza rimpianti

Oggi vi voglio parlare del salario dell’au pair, visto che una delle prime domande che ci facciamo e mi sono fatta è: ma 197,50$ alla settimana sono abbastanza?
Beh partiamo dal fatto che se guadagnassimo di più non sarebbe un peccato, ma tanto qualsiasi cifra probabilmente sarebbe buona per lamentarsi. Quindi vediamo come gestire la nostra paghetta settimanale e completare tutti i nostri goal senza problemi!pubblicazione1 Continua a leggere

Quarto mese: Non ci si annoia mai!

UMORE
questo mese è stato molto pieno, quindi non ho avuto il tempo di annoiarmi.

HOST FAMILY
Con la mia famiglia va tutto benissimo, ogni giorno ci sono delle discussioni nuove ed interessanti sia per arricchire il mio vocabolario che per aver solo uno scambio di opinioni italia vs america.
Con i miei host kids no problem. Questo mese è stato molto bizzarro, perché siamo passati da una settimana perfetta ad una decisamente più difficile. Il resto del mese è andato nella norma, con comportamento altalenante dei bambini. Continua a leggere

Au Pair e Tattoo

Ecco un argomento che tocca molte ragazze in quanto 1 ragazza su 4 possiede anche un piccolo tatuaggio sul proprio corpo e in tante sono preoccupate che questo possa essere un problema per la nuova host family… la domanda quindi è: Dirlo o non dirlo? Non si parla di mentire ma semplicemente di omettere.. Abbiamo posto questa domanda a au pair con tatuaggi già presso le famiglie che ci hanno raccontato la loro esperienza e i consigli che ritengono di dare alle new entry.1170907_10200923336980335_1423252412_n Continua a leggere

Terzo mese: nuove esperienze una dopo l’altra

Anche il mio terzo mese si è concluso, mamma mia come passa veloce il tempo!

UMORE
Come sempre va tutto benissimo, non sono homesick e mi sento felice, questo mese ho solo avuto un paio di momenti in cui mi sono annoiata, ma per il resto va tutto alla grande e trovo sempre modo di riempire le mie giornate.

HOST FAMILY
La mia famiglia è sempre fantastica, mi tratta benissimo e non posso chiedere di meglio.
Ci tengo anche a raccontarvi un episodio che è successo per farvi capire quanto sono speciali e di supporto. Questo mese ho avuto un incidente con la macchina, mi hanno tamponato. Continua a leggere

Secondo Mese: Easy and Fast

Il mio secondo mese è appena terminato, quindi eccovi puntale il mio riepilogo mensile.

UMORE
Anche questo mese non sono stata homesick, ma ci sono stati un paio di momenti in cui mi sono sentita un po’ triste. Primo fra tutti quando ho Martina non è riuscita a concludere con successo il suo rematch ed è dovuta tornare in italia. In secondo luogo durante la mia gita a Philly anche se mi sono divertita mi sono mancati molto i miei italian travel buddy. Sono però stata molto felice quando ho scoperto che Gabriele verrà per una settimana a capodanno e la mia host family mi ha dato il permesso di prendermi quella settimana come vacanza!!

HOST FAMILY
Questo mese è stato particolarmente facile poiché i miei bambini sono andati ad un altro summer camp vicino a Philadephia quindi per due settimane ho avuto un solo kid per volta ed è stato estremamente facile fargli fare le cose e organizzare delle attività pomeridiane con loro. Continua a leggere