Pensieri a caso di un’Au Pair

Scrissi questo articolo molto tempo fa, quando ero ancora un’au pair, lo avevo pubblicato solo in inglese, ma non ebbi ma il tempo di tradurlo. Oggi mi sono finalmente dedicata alla traduzione:

Recentemente ho avuto l’impressione che il mio report mensile non sia sufficiente a spiegare i sentimenti che prova un’au pair. Molte persone continuano a chiedermi se è difficile trovare amici, di quanto tempo ho avuto bisogno per adattarmi alla nuova vita, ecc.
Da quando sono arrivata qua ho provato non solo molte cose nuove, ma anche emozioni. Sia positive che negative. tumblr_lbotzpZ8Ec1qdsyuro1_500_thumb
Se vuoi essere un au’pair devi essere pronto a dare il meglio di te, a superare i tuoi limiti.
E questo è quello che ho fatto e sto facendo! Se qualcuno mi avesse mai detto che avrei fatto tutte queste cose, lo avrei guardato e gli avrei detto: “Ma stai bene? Questo non succederà mai! “ Continua a leggere

Le persone vengono nella tua vita per una ragione

Oggi 8 dicembre la mia amica Julia è tornata a casa sua, in Germania.
Devo dire che la cosa mi ha reso immensamente triste perché dopo che Mapu è dovuta andarsene a causa della sua orribile famiglia, oggi ho “perso” un’altra cara amica, che purtroppo ha avuto, anche lei, la sciagura di incontrare una famiglia di psicopatici stronzi. Mapu ha sempre detto, con ragione, che non è facile trovare buoni amici, sopratutto durante la tua esperienza come au pair, visto che per molteplici ragioni non puoi stare a selezionare più di tanto, ma io penso che con lei avessi trovato davvero un’ottima amica, cosa che contribuito a rendere la sua partenza ancora più triste.10615445_903824999637374_6083683699195218265_n Continua a leggere