I Primi Passi

In questa pagina trovate tutti gli articoli inerenti l’inizio della nostra avventura da Au Pair.
Si va quindi dall’intervista per capire se si è idonei al programma, fino al giorno della partenza.

Au Pair e Tattoo

Ecco un argomento che tocca molte ragazze in quanto 1 ragazza su 4 possiede anche un piccolo tatuaggio sul proprio corpo e in tante sono preoccupate che questo possa essere un problema per la nuova host family… la domanda quindi è: Dirlo o non dirlo? Non si parla di mentire ma semplicemente di omettere.. Abbiamo posto questa domanda a au pair con tatuaggi già presso le famiglie che ci hanno raccontato la loro esperienza e i consigli che ritengono di dare alle new entry.1170907_10200923336980335_1423252412_n (altro…)

/ 3 commenti su Au Pair e Tattoo

Il Lato Nascosto di essere un’Au Pair

Ciao future au pair!! Non vogliamo spaventarvi con il titolo, ma oggi vogliamo raccontarvi un po’ di mini storie che sono capitate a delle nostre conoscenti! Nella sezione “Stories” trovate le testimonianze dirette di alcune ragazze, ma ciò che vogliamo fare oggi è darvi qualche piccolo dettaglio delle storie di alcune amiche/conoscenti che stanno svolgendo il loro anno come au pair o l’hanno appena finito.
Innanzitutto bisogna precisare che come ragazza alla pari normalmente si hanno molti privilegi, ma questo varia da famiglia a famiglia! Ci sono alcune ragazze molto fortunate (alcune anche eccessivamente secondo noi) e altre che lo sono un po’ meno, quindi abbiamo deciso di creare una lista con tutti i benefits che alcune ragazze dispongono e una lista con tutti i “contro” che alcune ragazze devono affrontare nelle proprie host families.pro-contro-dropshipping

Benefits: (altro…)

Bandiera con Dediche

L’idea che vi proponiamo oggi ci è venuta in mente in quanto volevamo portarci dietro un ricordo della nostra nazione e dei nostri amici.
Abbiamo quindi pensato: cosa può racchiudere entrambe queste cose e non occupare troppo spazio in valigia? La risposta è stata: una bandiera con le dediche dei nostri amici!10455404_811205368899338_7755597280933428252_n (altro…)

AuPair e animali: come la tua esperienza può cambiare

In quest post vogliamo focalizzarci sul rapporto au pair/animali. Ma di quale animali stiamo parlando? Beh sia degli animali domestici che di quelli selvatici!! Vediamoli insieme nel dettaglio

L’AU PAIR E GLI ANIMALI DOMESTICI
Iniziamo precisando che tra i compiti di un’au pair non c’è quello di prendersi cura del pet della sua host family.animali-bimbi
Non possono quindi obbligarvi, ad esempio, a portare fuori il cane, a pulire dove sporca o rimanere a casa con lui.
Se vi viene chiesto quindi di occuparvene, a meno che a voi non faccia piacere farlo, solitamente dovrebbero darvi una paga extra .
Occuparsi di un animale è una grossa responsabilità e spesso le famiglie hanno qualsiasi tipo di animale: gatti, cani, pesciolini, porcellini d’india ecc. Quindi prima di un eventuale match informatevi bene su quali responsabilità avete anche con l’animale domestico, così da non avere sorprese all’arrivo.
A molte au pair, che non si sono informate, è capitato di arrivare in famiglia e sentirsi dire, magari in pieno inverno e mentre nevicava che dovevano portare fuori il cane. E non si trattava di un’eccezione, perché quelle possono sempre capitare, ma della routine! Non ci si possiamo quindi lamentare! (altro…)

13 cose da NON dimenticarsi di fare prima di partire

In questo elenco vi riassumiamo 13 cose che non dovete assolutamente dimenticarvi di fare prima di partire:reminder (altro…)

I Regali di Benvenuto

L’inizio della propria avventura come au pair, una volta sbarcati in America, prevede lo scambio dei cosiddetti welcome gifts una volta arrivati in famiglia. Essendo il programma au pair uno scambio culturale bisogna portare alla famiglia che ci ospita dei regalini tipici del nostro paese/cultura.foto (2)
Non è però sempre facile scegliere cosa portare:

  1. Non deve essere vietato alla dogana (es. ovetti kinder)
  2. Non deve essere un prodotto da frigo
  3. Non deve essere enorme e pesante

(altro…)

Il Pre-Departure Project

Uno degli ultimi step, ma non per questo meno importante, è la preparazione del nostro pre-departure project da portare all’academy, in quanto sarà parte integrante della preparazione.
Una volta fatto il match, come abbiamo visto, possiamo accedere alle diverse sezioni della nostra AuPairRoom e scaricare quindi le istruzioni per il nostro Project.
Per chi ancora non potesse vederlo, vediamo insieme di cosa tratta:
Lo scopo di questo progetto è far conoscere alla nostra nuova host family e alle au pair che incontreremo al corso, qualcosa di più sulla nostra cultura, ma non solo, mostrare anche quelle che sono le nostre abilità con i bambini e le attività che più frequentemente facciamo con loro nel nostro paese natio.
Non c’è una regola precisa su come deve essere impostato o su come devono essere posizionati i contenuti. Ogni au pair potrà quindi sbizzarrirsi con la fantasia e decidere se fare un Power-Point, un Word o un Publisher, l’importante è che sia fatto in Inglese. Non vi preoccupate degli errori, l’importante è che lo facciate il meglio possibile.

Sezione 1: MY AMERICAN FAMILY AND REGIONstate by state
Dobbiamo presentare la nostra host family con particolare attenzione alle info sui nostri host kids. (altro…)

La Ricetta del Medico serve o non serve?

Una cosa che sicuramente tutti sanno è che il sistema sanitario americano funziona diversamente da quello italiano.
Esistono infatti “regole” diverse per l’acquisto di alcuni prodotti e i prezzi posso variare molto andando ad influire in modo considerevole sul nostro portafoglio.
Vorremmo,quindi, darvi qualche consiglio sui prodotti per i quali ci siamo informate:

LENTI A CONTATTO
Per acquistare le lenti a contatto in USA non basta andare da un ottico e chiedere quelle che vanno bene a noi, ma bisogna avere la ricetta bianca del medico (da fare prima della partenza) e, a differenza dell’Italia, sono molto costose! Per ovviare a questa spesa possiamo quindi comprare una scorta di lenti prima di partire (e nel caso foto 2 (1)finissero, possiamo chiedere a qualche parente di spedirle tramite posta) oppure possiamo andare su questo sito.

(altro…)

In Viaggio verso gli USA: le regole per una corretta valigia

Manca sempre meno alla partenza, quindi dopo avere ricevuto la prenotazione del volo (diretto per Susa, con scalo per Mapu) ecco qui alcuni consigli utili per viaggiare senza avere problemi alla dogana!
Vogliamo iniziare questo post ricordando a tutti che è vietato portare liquidi nel bagaglio a mano e sono ammessi solo piccoli contenitori inferiori ai 100 ml ciascuno da inserire in una busta trasparente richiudibile della capienza massima di un litro.
Attenzione quindi a dentifricio, profumi, deodoranti stick e trucchi!

10170967_293589280796638_3296613137038583349_n (altro…)

I Rapporti con la mia Host Family

Ormai sono passati circa 4 mesi dal mio match con la mia famiglia e quindi oggi voglio raccontarvi come siamo rimasti in contatto per tutto questo tempo.

Qualche giorno dopo il match abbiamo fatto Skype ancora una volta. Il mio host dad mi ha mandato diversi link per farmi leggere qualche informazione sulla città dove vivono e poi ho chiacchierato tutto il resto della videochiamata con S. che mi ha mostrato la loro playroom e mi ha portato in camera sua dove “abbiamo giocato” .
I miei hosts mi hanno poi aggiunto su Facebook e devo dire che, almeno al momento, sono molto felice che lo abbiano fatto, perché anche se non messaggiamo tutti i giorni rimaniamo comunque in contatto. Ogni tanto loro commentano o mettono mi piace a qualche mio stato/foto e io, invece, vedo come se la passavano, come stanno i bimbi e faccio altrettanto!
Almeno una volta ogni due settimane chatto un po’ su Skype con il mio host dad, che mi racconta come stanno loro e come va il tempo (visto che faceva -20° e nevicava un sacco). Io solitamente gli dico che li penso e gli racconto un po’ della croce rossa e del lavoro. (altro…)

Loading...