Zurigo + Maienfeld + Treno del Bernina (da Chur a Tirano passando per Saint Moritz)

Per la seconda visita del mio “date” in Europa abbiamo organizzato di andare in Svizzera. Entrambi volevamo assolutamente fare il giro col treno del Bernina e dato che non è troppo lontano da Torino abbiamo pianificato tre giorni di vacanza.
Abbiamo fatto tutto col treno perché volevamo goderci il paesaggio il più possibile. Ho quindi chiesto a “Il girasole viaggi” di farmi un pacchetto su misura perché prenotare on-line stava diventando troppo difficile e costoso. Il pacchetto aveva tutto incluso tutto tranne la notte a Zurigo che ho prenotato da me. Siamo stati via da mercoledì a venerdì, a Maggio.

Zurich

DAY 1 – Zurigo
La mattina siamo partiti da Torino e abbiamo cambiato treno a Milano.
Una volta a Zuirgo preleviamo del contante, lasciamo le valigie in stanza e il pomeriggio lo dedichiamo a visitare la città. È abbastanza piccola, ma veramente bella. La parte che mi è piaciuta di più è stata camminare lungolago, era soleggiato e il cielo era senza una nuvola. Abbiamo anche acquistato un pass giornaliero per il trasporto pubblico che ci è costato 8CHF.

NIEDERDORF – Niederdorfstrasse 8001 Zürich
LIMMATQUAI – Limmatquai 8001 ZürichTwo pedestrian areas full of history, stores and nightlife
Due aree pedonali piene di storia, negozi e vita notturna.
GROSSMUNSTER – Grossmünsterplatz 8001 Zürich
LE VETRATE DI CHAGALL – Stadthausquai 19 8001 Zürich
ST. PETER KIRCHE – St. Peter Hofstatt 8001 Zürich
Queste sono le chiese più famose di Zurigo. Sono tutte bellissime e tutte speciali per una ragione. Il Grossmünster è il simbolo di Zurigo costruita sulle tombe dei santi patroni della città, le vetrate di Marc Chagall sono famose in tutto il mondo, e St. Peter Kirche ha il quadrante più grande d’Europa.
BURKLIPLATZ – Bürkliplatz 8001 Zürich
LINDENHOF – Lindenhof 8001 Zürich
SCHIPFE – Schipfe 8001 Zürich
Sono tutte delle zone molto belle dove paseggiare. Nel Medioevo, allo “Schipfe” attraccavano le barche che portavano a Zurigo seta, oro e alimenti.
BAHNHOFSTRASSE – Bahnhofstrasse 8001 Zürich
PARADEPLATZ
Bahnhofstrasse è la strada con tutti i più importanti negozi di alta moda, un sacco di ristoranti e arte. Questa strada è collegata con la famosa piazza finanziaria di Zurigo, famosa in tutto il mondo.
CABARNET VOLTAIRE – Spiegelgasse 1 18001 Zürich
Qua è nato il Dadaismo, quando si visita questo cabaret si ha davvero la sensazione di tornare nel passato e si inizia a immaginare quando lì si riunivano tutti gli artisti.
TONHALLE – Claridenstrasse 7 8002 Zürich
È famoso in tutto il mondo tra le sale per concerti con l’acustica migliore. Dal momento che era aperto siamo entrati per dare una sbirciatina e ha davvero un aspetto chic. Mi sarebbe piaciuto avere la possibilità di ascoltare un concerto.
OPERNHAUS – Falkenstrasse 1 · 8008 Zurich

DAY 2 – Zurich, Maienfeld, Chur
La mattina siamo andati a vedere lo skyline di Zurigo e poi prima di terminare la nostra giornata in Chur ci siamo fermati a Maienfeld.
RISTORANTE ETH – Rämistrasse 101 – 8092 Zurigo
Secondo un amico che vive a Zurigo, questo è il posto migliore per ammirare lo Skyline. Dal momento che è un ristorante, a meno che non si desideri consumare un pasto, non andare durante le ore in cui viene servito pranzo o cena. Abbiamo preso il tram, che ha una fermata proprio davanti all’Università e poi abbiamo chiesto indicazioni. È aperto a tutti ed è all’ultimo piano dell’edificio.
HEIDI – Maienfeld
L’unico motivo per cui volevo andare a Maienfeld era perché è il luogo da cui la scrittrice di Heidi ha tratto ispirazione e si può vedere il villaggio originale più una ricostruzione della casa di Heidi. L’originale in alta montagna e si ha bisogno di molte ore per raggiungerlo.
Sono cresciuta con Heidi. Avevo il film e ho guardato tutti gli episodi in tv più e più volte. Quindi siccome era di strada ho trascinato il mio “date” con me. Heidi non è famoso in America, ma alla fine Maienfeld è stato il suo posto preferito di tutto il viaggio in Svizzera. Quindi è stato una vittoria per entrambi!
Abbiamo preso il treno dalla stazione di Zurigo, ma prima abbiamo chiesto al centro informazioni dove dovevamo cambiare.
Una volta arrivati, siamo andati all’infopoint e abbiamo chiesto una mappa.
È un percorso molto facile perché ci sono molti cartelli lungo la strada e l’intero percorso ti prende circa 2 ore. Dalla cima del villaggio la vista è incredibile e tutto intorno è molto tranquillo.
DOWNTOWN CHUR
Vicino all’ora di cena abbiamo preso il treno e in 5 minuti siamo arrivati a Chur. C’è solo una strada principale e mentre abbiamo camminato fino all’albergo abbiamo visto praticamente tutto il centro.
È una città di nuova costruzione e non c’è molta gente in giro. La receptionist ci ha detto che ha più vita durante l’inverno poiché molti turisti si fermano li per andare a sciare o fare snowboard nelle vallate vicine.

DAY 3 Chur, Saint Moritz
Finalmente era giunto il momento del nostro giro col TRENO del BERNINA! Siamo stati abbastanza fortunati col tempo, quindi ci siamo goduti il giro.
La prima parte del tragitto andava da Chur a Saint Moritz.
Ci abbiamo messo circa un paio d’ore per visitare la città. Ad essere onesti avevo alte aspettative su Saint Moritz perché è la tappa più comune del giro del treno del Bernina, invece è stato molto deludente. Praticamente era tutto chiuso e la città sembrava ferma agli anni 40 o 50 anni. Non sappiamo se è come Chur, che è più attiva in inverno, ma l’ho trovata noiosa e aleggiava un aria di abbandono.
Siamo quindi tornati prima alla stazione per intraprendere la seconda parte dell’itinerario: Saint Moritz – Tirano.
Tutto il giro con il Bernina Express è stato incredibile. Tutti i paesaggi erano incredibilmente stupendi e non c’è da meravigliarsi faccia parte del patrimonio dell’UNESCO.
Abbiamo viaggiato attraverso montagne ricoperte di neve per arrivare alla valle dove tutti i campi erano verdi ricoperti da bellissimi fiori gialli.
Insomma, un bellissimo viaggio.
Nel tardo pomeriggio abbiamo preso il treno che da Tirano ci ha riportato a Torino.

DOVE ABBIAMO DORMITO
ZURICH – Apartment Swiss Star
È un peccato perché la camera era pulita e il letto molto comodo, ma abbiamo avuto terribili problemi con il check-in. Tutti i commenti dicevano che c’era bisogno di un codice perché non c’è una reception e molte persone si sono ritrovate con un codice non funzionante. Ho chiesto conferma circa 4 volte per assicurarmi che il codice fosse corretto. Beh, il codice era sbagliato. Siamo stati fortunati che il mio “date” poteva effettuare chiamate internazionale e siamo riusciti ad avere il codice corretto, ma per me è inammissibile. Ho chiesto via mail per tempo e non devo usare tutto il mio stipendio per pagare la chiamata perché loro non sono in grado di inviare il codice giusto. Oltretutto questo ci ha fatto sprecare un paio d’ore che volevamo dedicare alla visita della città.
L’appartamento è molto lontano se si va a piedi, ma con la linea 3 ci si arriva facilmente.
CHUR – Post Hotel 
Ci siamo trovati bene. La receptionist è stata molto gentile, la camera era pulita e accogliente e mi sono piaciuti molti i cuscini grandi.
La colazione anche era buona.

COSA MANGIARE
La Svizzera è famosa per la raclette e la Fondue Bourguignonne.
Abbiamo cenato a Zurigo da Swiss Chuci perchè le recensioni erano nel complesso piuttosto positive. Ovviamente costoso per quanto mi riguarda, ma tutto lo è a Zurigo.

Susa

Lascia un commento