La verità dietro la vita di un espatriato

Da quando mi sono trasferita negli Stati Uniti ho sentito molte persone dirmi quanto erano gelose, che desideravano avessero avuto la stessa opportunità perché il mondo è stupendo e come ero riuscita a farlo.
Beh credo che la parola perfetta sia sacrificio. Viaggiare e/o vivere all’estero per un lungo periodo di tempo non è così facile come si pensa.
Devi essere pronto a farlo. È molto difficile e non è solo la mia opinione. Ogni volta che parlo con un amico che sta vivendo lo stesso tipo di esperienza, siamo sempre d’accordo sulle stesse cose.expat-state-of-mind

Di seguito 6 sentimenti comuni:

  1. AMICI E FAMIGLIA. Fortunatamente in quest’era ci sono molti modi per fare skype o messaggiare con i nostri amici o parenti anche quando ci troviamo a miglia di distanza. Il fatto è che a volte vorresti davvero condividere esperienze e avvenimenti con loro, di persona. Guardargli negli occhi e ascoltare la loro voce. Ma purtroppo questo non può succedere.
  2. CIBO. Dopo un po’ iniziati inizia a mancare la cucina di casa. Come una donna incinta cominci ad avere voglie strane. Ogni singolo piatto che non hai mangiato da diverso tempo ti torna in mente e non c’è modo che tu possa averlo. Parallelamente le persone cercano di proporti tutti i loro piatti locali o assurdi cercando di venderteli come una delle cose migliori al mondo. Quindi esaltati ne prendete un morso e qui sui arriva la delusione. Il 90% delle volte. Ancora peggio quando cercano di convincerti che le loro salsicce o la loro pizza sono migliori di quelle italiane. Per favore!cravings-3
  3. VITA PRIVATA. Quando ci si trasferisce all’estero si può quasi dire addio a qualsiasi tipo di attività e rapporti sessuali. Sì, tutti pensano che una volta che ci si trasferisce ci sarà una lunga fila di ragazzi pronti ad aspettarti. Molte persone mi chiedono: ma è vero??? C’è per caso qualcosa che vuoi dirmi? Cosa mi racconti dei ragazzi? Beh, non funziona così. Quindi, a meno che tu non sia molto fortunato o una zoccola alla ricerca di una botta e via, le differenze culturali giocano un ruolo davvero importante e sono molto difficili da superare.
    Il modo in cui le persone escono per gli appuntamenti, gli ideali di ragazzo/a perfetto/a sono diversi, la routine quotidiana è diversa. Inoltre la maggior parte delle persone vuole solo fare sesso con te e niente di più. Che mondo triste.
  4. SOLITUDINE. Non importa cosa dice la gente, è difficile entrare a far parte di un nuovo ambiente e di un nuovo gruppo di amici. Devi veramente lavorare sulle tue capacità di socializzare, specialmente se vuoi integrarti con le persone locali. Personalmente, non ho avuto problemi durante il mio primo anno. Ho incontrato persone fantastiche che porterò per sempre nel mio cuore e non dimenticherò mai, ma le cose cambiano, e proprio come te, le persone si trasferiscono. Non sto dicendo che il mio secondo anno sia misero, ma spesso ci sono dei momenti in cui mi sento sola. I miei amici sono tornati in Germania, in Messico, si sono trasferiti a Boston, Philly e altri stanno pianificando di trasferirsi nei prossimi mesi. Sarà che vivo lontano da una grande città, ma quest’anno è più duro e sto finendo le idee su come conoscere persone nuove.http-img.wallskd.com-uploads-allimg-20140228-the-lone-traveler
  5. COMFORT. Tutti pensano che solo perché uno sta viaggiando molto stia facendo un sacco di soldi. Sbagliato di nuovo. È vero che sto viaggiando molto, ma ci sono molte cose nascoste. Ad esempio, ho viaggiato su alcuni degli autobus più zozzi che uno si possa immaginare, ho dormito in molti posti sporchi, ho saltato molti pasti., etc. Quindi sì, esperienze fantastiche, ma tutto ha un prezzo. Non avete idea quanto, ogni volta, mi piacerebbe stare in un bell’hotel con letto comodo e doccia pulita e calda.
  6. CULTURA. Molto spesso capiterà che ti mancheranno le tue tradizioni o semplicemente qualcuno con le tue stesse abitudini. Naturalmente questo è il bello di uno scambio culturale, ma penso sia normale che a volte vogliamo qualcuno di più simile a noi. Trovo un sacco divertente quando io ei miei amici stranieri “ci lamentiamo” e concordiamo sulle stesse cose, anche se nei momenti più difficili questo ti fa aver un po’ nostalgia di casa.

Detto ciò, non rimpiango nessuna delle mie scelte. Posso scrivere pagine e pagine di cose positive. Ho una host family meravigliosa, sono cresciuta e ho imparato tanto, davvero tanto, ho conosciuto gente fantastica, ma si sa, non è tutto oro quel che luccica e la gente deve sapere anche questo.

Susa

Lascia un commento