Differenze tra le località di mare americane e quelle italiane

Dopo essere stata a Long Beach Island susa ha notato molte differenze tra la vacanza al mare stile americano e quella che ha sempre fatto in Italia. Sappiamo che esistono anche alcune eccezioni come Ocean City o Atlantic City che assomigliano di più alle vacanze di tipo europeo. Di fatti Mapu, che è stata a Jersey Shore  può confermare che in questi posti ci sono alcune cose simili all’Italia: all’inizio della spiaggia c’è sempre un bar (molto spesso con della musica) e le passeggiate che uniscono le spiagge sono piene di vita sia di giorno che di notte: ci sono giostre, ristoranti di ogni genere e sale giochi, proprio come nel reality show Jersey Shore.456x330

Vediamo ora più nel dettaglio queste differenze:

  1. Nelle spiagge non ci sono servizi: no bar no chioschi (non in tutte le jersey shore è così)
  2. Le spiagge non sono attrezzate. Ti devi portare tutto da casa, ma! Paghi comunque un badge (che può essere settimanale o mensile) solo perché ti siedi sulla spiaggia
  3. Non ci sono pedalò
  4. Non ci sono gli uomini che vendono il cocco o gli asciugamani o qualsiasi altra cosa. Di tanto in tanto passa il camioncino dei gelati e suona dei campanelli in spiaggia per un paio di minuti per dire che è arrivato.BB---entire-collection-09
  5. Non ci sono negozi che vendono tutto e di più nel percorso da casa al mare (non in tutte le jersey shore è così)
  6. Non ci sono mercatini serali
  7. I risciò sono praticamente inesistenti e comunque nessuno li usa (Susa ne ha visti due fermi)
  8. Non ci sono praticamente hotel (forse Susa ne ha visto uno) i motel sono un pochino più comuni, ma per il resto sono tutte case enormi
  9. Non è vero che l’oceano è profondo. E’ esattamente come l’emilia romgna. Puoi cammianre un sacco. Il fondale inoltre è morbido e pulitissimo.
  10. Le onde sono molto più alte che in italia, ma non tanto quanto nei film ed è per quello che la gente fa surf. Le onde inoltre sono davvero molto più potenti quando si infrangono
  11. la corrente nell’oceano è molto forte. Ti trovi in un lampo lontano dal punto in cui sei entrato in mare e la corrente ti può tirare dentro l’onda facilmente o spingerti fortemente verso riva.
  12. All’entrata della spiaggia c’è sempre una panchina
  13. I bagnini sono davvero efficienti e preparati. (susa ha assistito ad un salvataggio in diretta)
  14. La sera non ci sono negozi aperti (non in tutte le jersey shore è così) Solo una sera susa è andata in un posto in cui c’erano dei negozi aperti, ma era una zona molto limitata e dovevi andarci in macchina.
  15. La sera per strada non trovi la gente che fa le treccine o gli spettacoli o tutte quelle cose particolari fai da te.

Immagine

Le Vostre Au Pair
Susa & Mapu

4 pensieri su “Differenze tra le località di mare americane e quelle italiane

  1. Alexa ha detto:

    Le spiaggie californiane sono diversissime l’una dall’altra! 🙂 Solamente passando da Santa Monica beach e Venice beach (che sono attaccate) c’e’ un abisso! La prima e’ proprio come dici tu, non attrezzata, silenziosa, etc… Mentre Venice e’ il perfetto mix tra le spiagge italiane, una comunita’ hippie e la Jamaica! 😀 Molto bello il blog, e soprattutto utile!

Lascia un commento