Filadelfia

Philadelphia (o Philly) è la città più grande del Commonwealth della Pennsylvania, la quinta città più popolosa degli Stati Uniti, e la sesta area metropolitana del Paese.
Durante la Rivoluzione americana Philadelphia ha giocato un ruolo fondamentale come luogo di incontro per i Padri Fondatori degli Stati Uniti, che nel 1776 hanno firmato la Dichiarazione d’Indipendenza e nel 1787 la costituzione. Philadelphia è stata una delle capitali della nazione durante la guerra rivoluzionaria, e la città fu la capitale temporanea degli Stati Uniti mentre Washington, DC, era in costruzione.

Philadelphia è conosciuta per la sua arte e la cultura infatti ha più sculture all’aperto e murales di qualsiasi altra città americana, inoltre il Fairmount Park è il più grande parco urbano paesaggistico nel mondo.

Sono stata a Philadelphia solo per un weekend, e sotto vi racconto come è andata.

Cose che ho visitato:
Day 1

  • Museum of Art + Rodin’s Museum 20$. La visita al museo ci ha occupato gran parte della giornata. Il museo è veramente immenso è ha un sacco di opere da vedere. Se avete poco tempo a disposizione vi consiglio di lasciar perdere. Molto bella la vista sulla città che si ha da in cima la scalinata del museo. Al fondo, trovate la statua di Rocky.
  • Independece hall. Molto interessante la visita all’interno. Il giardino intorno anche merita una sosta e non richiede troppo tempo.
  • Love Park
  • Franklin Square
  • City Hall (se andate durante la settimana si può vedere un bellissimo panorama dalla cima. Chiuso il week-end). Essendo io andata in un weekend mi sono accontentata di vederlo da fuori
  • Liberty bell. La coda per vedere la Liberty bell è sempre infinita. Io mi sono accontentata di vederla da fuori, senza fare ore di attesa, visto che è chiusa in una teca trasparente.

Day 2

  • San Paul and San Peter Church
  • Market st
  • Franklin Bridge
  • Walking tour in the old city. Il walking tour nella old city è stata la cosa che mi è piaciuta di più. Le vie con gli shop storici sono stupende. Tra la mie preferite c’è Elfreth’s Alley, una gemma nascosta di cui non ne ero a conoscenza e abbiamo scoperto per caso
  • University of Pennsylvania. Non essendo mai stata prima in un campus universitario Americano non potevo perdere l’occasione. I campus in America sono come delle mini città. Un sacco di studenti si ritrovano nei giardini al di fuori degli edifici scolastici e l’architettura è molto particolare. Sicuramente vale la pena fare un giro.

Cose che mi piacerebbe visitare in futuro

  • Philadelphia Zoo
  • Magic Gardens
  • Franklin’s Museum

Dove ho dormito
Chamounix Mansion e ho pagato 23$ per una notte. Sinceramente non lo consiglio. Ho sentito che ci sono posti migliori, come ad esempio il Philadelphia House. Le camerate erano troppo grandi, coperte con peli e capelli e si deve condividere il bagno. La doccia secondo me non era pulita e la colazione inclusa è una fregatura. Devi prepararti la colazione, le stoviglie sono bruciate e vecchie e nel frigorifero non c’è nulla che si possa cucinare.

Dove ho mangiato il piatto tradizionale (ovvero il Philadelphia Cheesesteak)
Entrambi I ristoranti si trovano abbastanza fuori dal centro di Philadelphia, ma non si può non andare. Noi abbiamo scelto di andare da Pat’s King of steaks ma puoi anche andare da Geno’s Steaks

In conclusione
La città ha un fascino tutto suo ed è a misura d’uomo. Le parti storiche si fondono alla perfezione con I grattaceli moderni. In due giorni ho visto molte cose e consiglio assolutamente di visitarla perchè mi è rimasta nel cuore.

Susa

2 pensieri su “Filadelfia

Lascia un commento