10 Differenze tra le strade americane e quelle italiane

Come vi avevamo annunciato qualche giorno fa, dopo avervi raccontato delle nostre prime guide, vi vogliamo raccontare 10 differenze tra l’italia e l’America. Tenete conto che queste sono le cose che abbiamo notate nei nostri stati, ovvero New Jersey e Pennsylvania, quindi se nei vostri è diverso potete lasciarci dei commenti al fondo della pagina. Pronti?

1) I LAMPIONI: In America i lampioni sono quasi un optional e potete trovarli solo nei centri delle città e, ad esser sinceri, neanche poi così tanti… nelle highways infatti ce ne sono pochissimi, le nostre strade italiane invece sono illuminatissime e i lampioni non li trovate solo in oscure strade di montagna o fuori città! Il che se ci pensate è una cosa assurda visto che loro viaggiano prevalentemente in auto.

2) I TERGICRISTALLI: tutte le berline in America non hanno il tergilunotto posteriore! Le altre tipologie d’auto li hanno, compresi i grandi SUV. Una possibile spiegazione potrebbe essere che su auto con un’aerodinamica migliore, con il lunotto molto spiovente, il flusso laminare dell’aria garantisce, con l’auto in movimento, la pulizia del lunotto. Su queste auto il tergicristallo non è necessario per la pioggia con l’auto in movimento. Se l’auto però è ferma, l’acqua non scorre, e tantomeno la neve. Un tergicristallo sarebbe utile in questi casi ma, su queste vetture, per lo stesso motivo per cui l’aria riesce a spazzare via l’acqua, non si può mettere il tergicristallo, altrimenti l’aria se lo porterebbe via o comunque l’aerodinamica dell’auto sarebbe compromessa. Quindi, questo tipo di auto è dotato di un lunotto termico molto potente che consente di sbrinare, sghiacciare, far sciogliere la neve o far evaporare l’acqua piuttosto velocemente.112_0903_08z+2010_american_muscle_car_comparison+trio_rear_closeup
Se ci sono auto con tetto spiovente che hanno il tergicristallo posteriore vuol dire che il flusso dell’aria sul lunotto è comunque turbolento, ma l’aerodinamica del tetto non è sufficientemente buona da far scorrere l’aria in maniera pulita fino alla coda del veicolo. Non sempre però questa teoria funziona, sopratutto in caso di forti acquazzoni.

3) STRISCE PEDONALI: Anche le strisce pedonali sono quasi un optional in America. E’ difficilissimo trovarle, forse perché è difficile trovare anche una persona a piedi visto che normalmente si spostano tutti in macchina. Di tanto in tanto ci sono dei semafori per i pedoni e tu puoi attraversare la strada, ma non tutti hanno le strisce e quelli che le hanno, sono due righe laterali e tu ci cammini in mezzo. Il manuale per la patente di Mapu ci spiega che: there is no crosswalk at every intersection even it’s not painted as such. This is known as unmarked crosswalk. In New Jersey nelle intersezioni (come semafori o parcheggi di un centro commerciale) bisogna sempre dare precedenza ai pedoni anche se non sono presenti strisce pedonali.

4) LA TARGA e LA SERRATURA: In Pennsylvania il 98% delle auto ha la targa solo dietro. In America quando chiudiamo o apriamo la serratura della nostra auto, questa emette un suono, solitamente come un colpo di clacson. Questa cosa è stata creata poichè i parking lot sono enormi e ci sono moltissime macchine. Seguendo il suono della nostra auto possiamo ritrovarla più facilmente

5) LA FRECCIA: Nelle auto italiane quando una macchina di fronte a noi deve svoltare e mette la freccia c’è sempre una luce gialla che lampeggia. In america sono pochissime le auto che funzionano così. Solitamente gli lampeggia uno stop oppure una luce rossa. Questa cosa all’inizio ti disorienta parecchio perché uno si aspetta sempre la luce gialla.

6) LE SVOLTE e LE ROTATORIE: In America, su alcune strade, quando il semaforo è rosso, ma tu devi girare a dx, se non arrivano altre auto, è consentita la svolta. Inoltre ogni volta che bisogna girare a destra o sinistra, c’è sempre una corsa dedicata solo ed esclusivamente alle macchine che devono svoltare. In America inoltre le rotatorie sono pressochè inesistenti.WelcomeNJ-bankbryanHome

7) LE HIGHWAYS: Funzionano come le nostre tangenziali, ma in New Jersey le uscite sono sia a destra che sinistra e spesso sono una dopo l’altra

8) I PEDAGGI: Le strade a pedaggio si chiamano Turnpikes. Al casello non si prende sempre il biglietto e non hanno la barra che ti stoppa prima del pagamento. Se passi quindi senza fermarti ti mandano poi una multa a casa. Il pagamento inoltre dipende a volte dal veicolo che stai guidando e non sempre da quanta strada hai percorso.
Inoltre ci sono molte altre variabili quali:

  • Nelle ore di punta i pedaggi sono più costosi
  • Dipende se stai viaggiando verso un luogo di interesse
  • Dipende se è una strada privata, veloce o importante
  • Se è una strada che conduce da o verso una meta turistica è più cara, perché secondo alcune ricerche di mercato, così sei più invogliato a rimanere in città più a lungo.

Se volete calcolarvi qualche pedaggio qui trovate un link utile per le turnpikes.

9) I SEMAFORI e GLI STOP: In America quando diventa rosso e bisogna quindi fermarsi, la linea di arresto è molto prima del semaforo. Questo molto probabilmente per dare la possibilità a tutti di vedere il semaforo. Per quanto possa sembrare scontato agli stop bisogna fermarsi sul serio. In italia anche quando vediamo uno stop, non sempre arrestiamo del tutto il veicolo. In america dobbiamo farlo se non vogliamo tamponare qualcuno. Inoltre, come ci segnalano nei commenti, negli incroci senza semfori, ma con tutti stop vige la regola della precedenza precisa, si passa cioe’ uno ad uno, secondo l’ ordine di arrivo, e non a flusso come in Italia ed in Francia dove non passa solo il primo che ha la precedenza, ma anche il secondo ed il terzo della stessa strada.

10) I NOMI DELLE VIE: In America i nomi delle via si trovano sempre in mezzo agli incroci. in alto. In modo che tutti possano vederle.Immagine

Le Vostra Au Pair
Susa & Mapu

7 pensieri su “10 Differenze tra le strade americane e quelle italiane

  1. Fabrizio Mazza ha detto:

    Manca la differenza principale, ossia la precedenza precisa, cioe’ uno ad uno, e non a gruppo o flusso come si fa in Italia ed in Francia. Ad un incrocio senza semaforo negli Usa passa un auto per volta per strada, secondo l’ ordine di arrivo, in modo corretto. In Italia ed in Francia non passa solo il primo che ha la precedenza, ma anche il secondo ed il terzo della stessa strada, violando la precedenza. E se cerchi di passare tu ti suonano pure.

  2. CrazySte ha detto:

    C’e` un ERRORE al Punto 10… sulla Foto dell’Incrocio, il Cartello con il Nome della via segnalato come “NOME DELLA STRADA CHE SI INCROCIA” e` in realta` il nome della Strada su cui ci si Trova.

    In tutti gli USA infatti, agli Incroci i Cartelli con i Nomi delle Strade son sempre Paralleli alla strada che Nominano… il Nome della Strada che si incrocia, e` quindi quello che vedi direttamente davanti a te, mentre quello della Strada su cui ti trovi e` ai tuoi lati

  3. Davide ha detto:

    Un po’ di appunti sparsi: negli USA la manutenzione delle strade (e quindi anche dei lampioni) e’ a carico delle citta’ e non ci sono tasse nazionali, il risultato e’ che le strade ed i lampioni sono l’ultima delle voci del budget di qualunque comunita’, l’obbligatorieta’ delle targhe anteriori e’ specificata dalla legge nazionale dello stato in cui ti trovi e non a livello federale, idem per la svolta a destra con semaforo rosso, percui controllare (ci sono i cartelli in genere agli incroci) prima di beccarsi una mazzata, le frecce: il codice della strada italiano (ed europeo) specifica che le frecce anteriori di una vettura possono essere Gialle o Bianche, posteriori Gialle o Rosse. Tuttavia le vetture europee con frecce rosse sono pochissime (non chiedermi perche’).

    • Chalk & Cheese ha detto:

      Oh wow!! Il perché dei lampioni proprio non lo sapevamo!
      Per le targhe hai ragione infatti in nj sono sia fronte che retro ad esempio!
      Per lo stop è vero. Spesso ci sono sempre cartelli!
      E delle frecce non sapevamo che anche in europa ci fosse questa normativa!
      Grazie per tutte le info!

Lascia un commento